Sitemap

Castello Canevaro

Castello Canevaro
Castello CanevaroIl Castello CanevaroCastello Canevaro
Giuseppe Canevaro primo Duca di Zoagli
Giuseppe Canevaro primo Duca di Zoagli
Napoleone Canevaro Duca di Zoagli
Napoleone Canevaro Duca di Zoagli
Statua Greca per Napoleone Canevaro Duca di Zoagli
Statua Greca per Napoleone Canevaro Duca di Zoagli
Emanuele Canvearo quinto Duca di Zoagli
Emanuele Canvearo quinto Duca di Zoagli
La famiglia Canevaro
La famiglia Canevaro

La Famiglia Canevaro

 

Nato a Zoagli nel 1803 e cresciuto in una famiglia di modeste condizioni, Giuseppe Canevaro comincia a otto anni a navigare col padre, il capitano Giacomo, e a dodici si imbarca sul Calipso viaggiando verso Cuba. Capitano di un bastimento a vent’anni si trasferisce a Lima e nel 1830 sposa Francesca Valega, dalla quale avra’ dodici figli. Nel’ 49, quando scoppia la I Guerra d’ Indipendenza, Giuseppe Canevaro manda denaro per aiutare il Regno di Sardegna. Vittorio Emanuele II lo inserisce dell’ Ordine dei Cavalieri dei Santi Maurizio e Lazzaro.

Giuseppe Canevaro ottiene grande successo economico con l’esportazione del guano in Europa (concime naturale dovuto alla decomposizione di escrementi di uccelli marini). Il Guano era depositato da secoli, in strati di oltre trenta metri, sulle isole e le coste del Peru’ e del Cile, in particolare le Isole Chinchas. Nel 1956 Giuseppe Canevaro diventa, per incarico di Vittorio Emanuele II, console presso il Governo Peruviano.

Durante la II Guerra d’ Indipendenza, troppo vecchio per combattere, si presta volontario negli ospedali da campo. La sua flotta con altri armatori da lui agganciati, trasporta l’esercito e le salmerie di Napoleone III dalla Francia a Genova: la mossa sorprende l’ Austria e permette l’ inizio della campagna per conquistare la Lombardia. Cavour e Vittorio Emanuele II, non potendo rimborsare al Canevaro le spese sostenute (350.000 lire in sterline d’oro) gli offrono i titoli nobiliari di conte di Zoagli e di duca di Castelvari.

Nel 1971 Giuseppe Canevaro e’ tra i fondatori della Società di Navigazione Lloyd Italiano.  A Zoagli, dove finanzia la costruzione dell’ ospedale che da lui prende il nome, Canevaro aveva acquistato nel 1870 la piana dominata Sotto l’ Orto, al di sopra dello scoglio dove sorge la Torre del Ponente con la villa che era prima degli Spinola e poi dei Malfanti. Fece costruire l’appendice del palazzo che, prolungando la torre verso Levante, sovrasta la spiagetta (detta oggi ” del Duca” ).

Il Castello Canevaro viene bombardato il 20 giugno 1944 dal bombardamento. Nel 1881 l’ospedale di Zoagli, a ricordo del suo benefattore, commissiona allo scultore Carlo Filippo Chiafarino una statua di bronzo che risiede nella piazza di Zoagli.

Il suo primogenito, Giuseppe Francesco (1836-1900), vicepresidente della Repubblica del Perù, ottiene per sè  per i suoi discendenti, con Regio Decreto del 20 febbraio 1887, l’aggiunta al proprio cognome del predicato ”di Zoagli”. Dei dodici figli di Giuseppe Canevaro il più noto e’ Felice Napoleone: nato a Lima il 7 luglio 1838. Egli sotto Garibaldi viene onorato con la medaglia di argento per gli eroici attacchi ai vascelli borbonici nel Porto di Napoli. Fu Ministro della Marina per dodici anni e Ministro degli esteri nel 1899. Era stato anche in commando della flotta alleata che bloccò  Creta nel 1896.